Va bene il teaser, ma c’è pure un limite

Bah, mi è appena arrivata un’email praticamente vuota. Nell’oggetto dell’email c’è l’ indirizzo di un sito web. Il messaggio recita solo quanto segue: Fratelli Muratori notizie da non perdere per l’Arcipelago! e poi di nuovo l’indirizzo.

Clicchi e ti appare un timer con conto alla rovescia. Ok, ok, un teaser per farmi tornare (tra undici giorni!) sul loro sito. Carino ma almeno dimmi qualcosa. Voglio dire, non è che “notizie da non perdere” sia esattamente accattivante. Più che altro è un po’ abusato… Insomma, così come è, più che incuriosire irrita, e dire che oggi mi sentivo particolarmente paziente (altrimenti il messaggio non l’avrei aperto, appunto).

La questione è questa: il teaser non deve lasciare solo in sospeso, deve incuriosire. Qui invece trovo la prima cosa ma non la seconda. Dammi almeno un messaggio, qualcosa che mi faccia pensare: chissà cosa accadrà tra undici giorni? Il fatto è che aprendo questo messaggio ho la sensazione che tra undici giorni non accadrà niente di che. So già cosa accadrà, o almeno penso di saperlo, che è ugualmente grave. Verrà caricato online un nuovo sito, ok, e con questo? Cos’è che dovrebbe incuriosirmi al punto da voler tornare lì tra undici giorni? Almeno facessero intuire che sarà un sito che per qualche motivo si differenzierà da tutti gli altri. Non so, mi sembra una di quelle trovate che potenzialmente poteva essere memorabile e che invece così, sembra riuscita solo a metà. E, bando allo spot ferrarelle di questi giorni, io il bicchiere lo preferisco pieno.

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. l'Università di Salerno, lo IUSVE di Venezia e la Fondazione E. Mach. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR, seconda edizione nel 2017), Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli), e Marketing dei prodotti enogastronomici all'estero (2017, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli e Rita Lauretti).

1 comments

Lascia un commento

*