La pizza mediatica

Euro BanknotesE’ un po’ che ci rimugino, poi ho letto questo post di Puntarella Rossa e ho preso coraggio. Molti di voi avranno già intuito l’argomento dal titolo, soprattutto se frequentano i social network. Sono un po’ di giorni infatti che si parla della pizza a 100 euro che Gino Sorbillo vuole far pagare a parlamentari e altri membri della “casta” in risposta a certi scontrini vergognosi che girano sempre sugli stessi social network. Il fatto è che gli scontrini dei senatori non arrivano ad avere la risonanza sulla stampa che sta avendo la pizza a 100 euro di Gino Sorbillo.

Ora, l’iniziativa è carina, tanto più che il ricavato di dette pizze verrà devoluto in beneficenza, però mi chiedo quanto sia puramente nobile. Dal post di Puntarella Rossa infatti scopro che Sorbillo aveva già fatto una pizza a sostegno di De Magistris candidato sindaco, e andando sul sito di Sorbillo ho visto  quella contro la Lega. Più recentemente mi sono imbattuta in quella a forma di mela in occasione della morte di Steve Jobs. E’ stata quest’utlima che ha dato inizio al mio cinismo. L’avevo vista girare in foto su facebook. All’inizio, avendo soprattutto contatti nel settore dell’enogastronomia, ho pensato a un tam tam nel settore, quando poi ne hanno parlato anche alla radio e alla televisione m’è venuto da pensare. Così sentendo anche questa “trovata”, passatemi il termine, un mesetto dopo, con tutto che in realtà gli scontrini delle mense di Camera dei Deputati e Senato girano dall’inizio dell’estate se non prima, mi sono chiesta, e non nascondo una buona dose di cinismo, se non ci stia prendendo gusto. E il bello è che ci sta riuscendo anche stavolta, e appresso a lui c’è tutta una schiera di ristoranti e altri esercizi commerciali che ora urlano “anch’io! anch’io metto lo scontrino più alto!” Ma si sa, il mercato è fatto di leader e di follower.

Non so, alla fine io ci vedo tanto ma tanto marketing, e quel genere di marketing che mi piace meno, come il telemarketing con gli operatori dei call center che ti chiamano a casa non appena ti sei seduto a tavola. Non dico di non essere schifata da questi politici che sembrano essere d’accordo solo quando devono aumentarsi stipendio e privilegi, però mi sembra che si stia cercando di sfruttare la situazione per ottenere un po’ di visibilità in più. E, alla fine, ci sono cascata anch’io. Haha.

About Slawka

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la LUISS Business School, l'Università di Salerno, la Fondazione E. Mach e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR) e Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli)

Lascia un commento

*