Il vino bag-in-box diventa fighetto (?!?)

Ahahaha, questa è davvero troppo carina. Via FashionablyGeek scopro un nuovo prodotto del design scandinavo applicato al vino. Pensavate che bere vino da una bag-in-box fosse da sfigati? Vi sareste mai sognati di andare a cena a casa di amici e portare al posto di un paio di belle bottiglie un vino nella bag-in-box? Ma quando mai direte voi! E invece proprio per risolvere il problema del “che figura ci faccio ad andare in giro con una bag-in-box sotto braccio”, Jakob Wagner per Menu ha creato Baggy Winecoat, una borsa di polyestere con la base in gomma (anti ribaltamento) e con tanto di manico che potrete portare in giro mentre andate alla festa. Certo, come dicono quelli di FashionablyGeek sarebbe stato carino se la borsa avesse incluso anche qualche taschino, ma volete mettere?

Il target? Sparo:  studenti universitari magari diretti a un pic nic o meglio ancora a una di quelle feste dove la parola d’ordine è BYOB (bring your own beer) e la condivisione dell’alcol viene marchiata con l’anatema. Ognun per sé…

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, lo IUSVE di Venezia e la Fondazione E. Mach. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (terza edizione 2021, Edizioni LSWR), Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli), e Marketing dei prodotti enogastronomici all'estero (2017, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli e Rita Lauretti).

5 comments

Ciao Slawka,

Carina si ma un po troppo cara (52€). Poi per non parlare di “9 settimane di tempi di consegna”. Non credo che sia così chic, no?
Saluti,
Réka

Lascia un commento

*