E scendi da quel palco…

palcoscenicoNel mondo dello spettacolo italiano ci siamo rassegnati ad accettarli (più o meno). Si tratta di quei personaggi del passato, cantanti ex-famosi di decenni fa, che sembrano non accettare in alcun modo di essere diventati vecchi. Attaccati come cozze ai palchi di serie-B della televisione più scadente, in fasce orarie del palinsesto che hanno la stessa audience di una puntata di Nettuno sull’entropia, con voci gracchianti, vaccillando ingombrano il palco e le nostre orecchie.

Se poi è vero che “mal comune, mezzo gaudio”, negli Stati Uniti ci si è messo “tale” Mick Fleetwood, dei Fleetwood Mac, che ora è di nuovo in tour. Sì, ma quale tour? Un tour dei punti vendita Costco, dove sono distribuiti i suoi vini (Riesling, Barbera, Merlot and Cabernet Sauvignon), per i quali seleziona personalmente i produttori/fornitori, scegliendo il blend insieme al winemaker vip di turno.

Perchè ora, per dare un po’ di verve al palco di serie B, si ricorre all’amato vino. Perché se in Italia abbiamo le fiere di paese, a quanto pare dall’altra parte l’alternativa più vicina è lo shopping mall.

[PS ma quanto sono acida oggi?]

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, lo IUSVE di Venezia e la Fondazione E. Mach. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (terza edizione 2021, Edizioni LSWR), Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli), e Marketing dei prodotti enogastronomici all'estero (2017, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli e Rita Lauretti).

Lascia un commento

*