Come dovrebbe essere il sito internet ideale di un’azienda vitivinicola?

sito internet azienda vitivinicolaAnche se già segnalato qualche giorno fa da Fiorenzo, ho pensato di farlo anch’io in queste pagine. L’articolo a cui mi riferisco è apparso sul Mio Vino Professional ed è disponibile anche online (a pag. 14).

L’aspetto che si evidenzia nell’articolo è la necessità di creare un sito che sia utile per gli operatori, e non quindi una mera vetrina per i consumatori finali. Così ci devono essere sufficienti informazioni per i giornalisti (biografie dei titolari/dirigenti dell’azienda, fotografie degli stessi personaggi – che magari possano illustrare un’intervista), ma anche tutto ciò che può necessitare a chi vende il vino, che sia il titolare di un’enoteca o di un ristorante – contatti commerciali, materiale promozionale e via dicendo. Lo studio si basa sul Winery Web Site Report fatto oltre oceano.

Già tempo fa avevo parlato del bisogno di fornire degli strumenti a chi il vino lo vende o lo promuove, e l’avevo fatto parlando non di un’azienda statunitense, ma di una italianissima, Donnafugata che l’anno scorso ha rilanciato il sito web proprio in quest’ottica. Insomma, il buon esempio non è neppure così lontano. Non resta che chiedersi, quando verrà finalmente seguito?

Questo articolo è disponibile anche in: Italian

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, lo IUSVE di Venezia e la Fondazione E. Mach. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (terza edizione 2021, Edizioni LSWR), Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli), e Marketing dei prodotti enogastronomici all'estero (2017, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli e Rita Lauretti).

Leave a Reply

*