Bonarda style: nuove sfumature per la comunicazione del vino dell’Oltrepò

Bonarda StyleLa campagna è stata lanciata a fine 2006 – io ho appreso del lancio via Vini di Bargiornale – e fa parte di una strategia di medio lungo periodo per promuovere non solo il vino di per sé, ma anche il vino come stile di vita… Bonarda Style appunto.L’intera comunicazione già da tre anni punta a suggerire l’abbinamento, con un copy molto diretto, del tipo “Provalo con…” e una grafica immediata ma al tempo stesso giocosa. Si veda ad esempio le uscite provalo con la pasta o provalo con l’arrabbiata L’ultima pubblicità della campagna stampa punta invece a un simbolismo maggiore, giocando ancora di più su una strategia da teaser.
Secondo l’art director che ha curato la campagna, Giorgio Siligardi, “dai riscontri avuti al termine delle due prime campagne ‘Provalo con… ‘ emerge il raggiungimento di un buon livello di riconoscibilità immediata. […] Con la terza campagna di immagine, l’obbiettivo è quello di aumentare l’attesa, in chiave vivace di sorpresa, creando un effetto allegro, positivo e un po’ scanzonato, in linea con il messaggio Bonarda Style”.

Grafica divertente anche per il magazine, in tre lingue, da scaricare in pdf (pesante). All’interno ci sono maggiori dettagli sugli strumenti utilizzati dal consorzio per promuovere il Bonarda style inclusi gadget come magliette o tovagliette e la comunicazione tipo pop-art simil Roy Lichtenstein.

Questo articolo è disponibile anche in: Italian

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, lo IUSVE di Venezia e la Fondazione E. Mach. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (terza edizione 2021, Edizioni LSWR), Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli), e Marketing dei prodotti enogastronomici all'estero (2017, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli e Rita Lauretti).

Leave a Reply

*