Torno finalmente online dopo la pausa sul Cammino di Santiago per segnalare questo mio articolo appena uscito su Tigulliovino.it. Si parla di tecnologia RFID applicata al vino, ovvero dell’utilizzo di microchip per identificare una bottiglia di vino. Non solo Arnaldo Caprai, ma anche casi dal Giappone, dal Messico e dalla California, per vedere cosa si √® fatto finora e cominciare a pensare cosa potr√† avvenire in futuro in questo settore.

Buona lettura!

Prima che qualcuno me lo faccia notare… lo so, nella foto non c’√® un microchip RFID, √® una scheda grafica…

Foto di José Antonio López

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *