Master I Livello in Vini Italiani e Mercati Mondiali

pisa-vini-italiani-e-mercati-mondialiÈ stato pubblicato qualche giorno fa il bando per la partecipazione alla seconda edizione del Master di I livello in Vini Italiani e Mercati Mondiali organizzato dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa in collaborazione con Università di Pisa, Università per gli Stranieri di Siena e AIS.

Il corso si terrà a Pisa con la formula weekend (giovedì pomeriggio, venerdì intera giornata e sabato mattina) e partirà a inizio novembre per aver termine il 31 gennaio del 2018. In tutto prevede 400 ore di docenza più 450 di FAD.

L’offerta didattica

Come l’anno passato si divide in tre moduli:

  1. Discipline di base e propedeutiche (viticoltura, enologia, elementi di economia, ecc.)
  2. Discipline economiche, di comunicazione e culturali marketing (marketing del vino, web marketing applicato al vino, strategie per l’export, turismo del vino, ecc.)
  3. Il vino italiano nei mercati mondiali, approcci culturali di comunicazione e marketing: esperienze criticità e potenziali sviluppi (mercati consolidati, in espansione ed emergenti con incontri con esperti del singolo mercato, importatori e altre figure operanti in questo ambito).

A questi si aggiunge il corso per sommelier AIS (da cui è esonerato chi ha già il diploma) e l’attività di stage presso aziende e consorzi.

L’obiettivo del master Vini Italiani e Mercati Mondiali è formare professionisti con conoscenze del settore viticolo-enologico in grado di occuparsi della promozione, diffusione e  conoscenza del vino con particolare riferimento alle strategie di marketing.

Modalità di partecipazione

Per partecipare occorre una laurea di primo livello o titolo equipollente in discipline agrarie/alimentari, economiche, di comunicazione o marketing anche se anche altri diplomi di laurea possono essere ammessi qualora il percorso e le motivazioni dei singoli candidati siano tali da dimostrarne l’attinenza a questo percorso didattico.

La quota di partecipazione è di 5.600 euro per coloro che devono conseguire (all’interno del Master) il Diploma AIS di Sommelier, o 4.800 per chi già possiede il Diploma AIS di Sommelier. Il Master prevede inoltre una parziale esenzione di 2.400 a favore di due candidati che soddisfino contemporaneamente i criteri di reddito e merito indicati nel bando. È possibile inoltre partecipare come uditori a un massimo di due moduli.

Per maggiori informazioni date un’occhiata alla pagina ufficiale del Master. Qui i profili dei docenti (anche quest’anno ho il piacere di farne parte), il bando completo e il calendario didattico.

About Slawka

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la LUISS Business School, l'Università di Salerno, la Fondazione E. Mach e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR) e Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli)

Lascia un commento

*