La foto-terapia in viaggio

Non so voi, ma in questi mesi invernali comincio di solito a sognare un viaggio, magari ultra-avventuroso che poi di solito non faccio ripiegando per una soluzione soft-adventure, e se lo faccio è perchè l’assenza di sole e di luce mi fa male alla salute. Gli americani la chiamano SAD (seasonal affective disorder) e da qualche parte ho letto che mentre per noi occidentali la SAD viene in inverno, in Giappone per esempio viene d’estate…

Anyway, questo piccolo fuori tema per segnalare a quanti come me non fossero passati da quelle parti di recente, che negli aeroporti di Parigi Orly e Charles de Gaulle hanno da qualche tempo installato degli igloo dove è possibile sottoporsi alla foto terapia ascoltando musica rilassante. Se si desidera, si può pure fare un massaggio. Addio stress da viaggio insomma! Il tutto, è servito tra l’altro per promuovere meglio il lancio di una catena di negozi all’interno degli aeroporti dall’insegna Be Relax. E solo a scriverne… già mi sento meglio 😉

About Slawka

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la LUISS Business School, l'Università di Salerno, la Fondazione E. Mach e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR) e Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli)

Lascia un commento

*