Tesco punta sull’alto di gamma nel vino

Quando Tesco, la catena di distribuzione inglese, ci si mette, è una vera macchina da guerra. Dopo tutto sono loro che hanno per primi mostrato come si può sfruttare appieno le potenzialità delle carte fedeltà per pensare a promozioni che interessino davvero ai clienti.
Loro per primi hanno saputo elaborare i dati raccolti con le carte fedeltà per studiare attentamente il comportamento dei consumatori, di fronte a prodotti promozionati e non.
Partendo da questo presupposto, la loro scelta di sviluppare l’alto di gamma nei vini non può che destare interesse… A partire da aprile verranno introdotte 50 nuove referenze in una fascia di prezzo compresa tra 14 e 140 euro – con una grande prevalenza di etichette nella fascia 20-35.
Queste si aggiungeranno a una carta dei vini già molto ricca, che comprende 750 etichette.
Tra le nuove etichette pregiate, il Barolo Riserva 1999 di Michele Chiarlo.

Via Vitisphere

PS sono tornataaaaa!!!

About Slawka

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la LUISS Business School, l'Università di Salerno, la Fondazione E. Mach e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR) e Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli)

Lascia un commento

*