Dalla Loira ai tappi a vite…

Leggo ora su Decanter.com che il produttore della Loira Le Domaine des Baumard ha deciso di passare, al tappo a vite. Da notare che lo stesso produttore, che è stato di recente premiato da Parker come uno dei migliori della Loira, ha intenzione di utilizzare il tappo a vite per tutta la produzione, e non solo la linea base.
I tappi a vite utilizzati sono quelli della Stelvin, fornitore, già dal 2004, anche di alcuni produttori di Bordeaux.
Il claim della Stelvin® è che i loro tappi conservano le qualità, il bouquet e la fragranza del vino grazie alla perfetta impermeabilità, alla permebilità al gas ben controllata, e all’assenza di TCA (2,4,6-trichloroanisole ???).

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. l'Università di Salerno, lo IUSVE di Venezia e la Fondazione E. Mach. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR, seconda edizione nel 2017), Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli), e Marketing dei prodotti enogastronomici all'estero (2017, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli e Rita Lauretti).

Lascia un commento

*