Marketing territoriale nei cieli – Darwin airline e le aziende ticinesi

Dei piaceri della vita (possibilmente sessuali) a bordo di un aereo, ne hanno già parlato in tanti. Ci hanno addirittura scritto libri come Plane insanity. Forse però ancora non si è parlato molto del vino in aereo, se non ogni tanto per qualche accordo commerciale.
Ma il caso della giovane compagnia aerea ticinese Darwin Airline è diverso. Qui il posizionamento è stato molto chiaro, e lo dimostra la sezione prodotti e servizi del sito, dove si evidenzia che il cibo a bordo è servito in piatti di ceramica e le bevande in bicchieri di vetro che hanno molto poco a che vedere con i servizi in vera plastica che sembrano lanciarti dietro durante il volo certe hostess dal sorriso evidentemente imposto…
Il plus sta nel fatto che questa compagnia ticinese ha deciso di fare marketing di territorio su nei cieli. Grazie alla consulenza del sommelier Paolo Basso, e ad accordi di co-marketing con aziende vinicole ticinesi, ogni mese offrono infatti due vini in degustazione serviti con attenzione. E sul sito della compagnia aerea è possibile leggere anche la scheda tecnica dei vini presenti nel mese corrente sui voli Darwin Airline – a gennaio è la volta di Cantina Monti. L’operazione, iniziata lo scorso settembre avrà termine a febbraio, ma chissà che poi non si decida di proseguire.

Foto della Darwin Airline

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. l'Università di Salerno, lo IUSVE di Venezia e la Fondazione E. Mach. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR, seconda edizione nel 2017), Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli), e Marketing dei prodotti enogastronomici all'estero (2017, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli e Rita Lauretti).

Lascia un commento

*