La lista di nozze fatta di vini per il secondo matrimonio

Di sicuro è un’idea stravagante. Dopo i confetti neri per celebrare il divorzio, ecco la lista di nozze per il secondo matrimonio – in questo caso è un’idea di Viniamo.it. Con due sposi che magari hanno ancora i regali delle prime nozze (o meglio una metà), inutile fare altri doppioni. Piuttosto, perché non regalare un po’ di vini che accompagnino le serate degli sposi al secondo round? Certo, c’è da sperare che degustino con moderazione perché si sa… in vino veritas…

Per accedere al servizio è sufficiente inviare una mail all’indirizzo indicato a questa pagina e gratuitamente lo staff di Viniamo si occuperà di gestire la creazione della “wish list” ed eventualmente consigliare la coppia sulla scelta dei bottiglie da selezionare in base ai propri gusti e al loro costo. Una volta che la lista nozze è registrata, gli amici e i parenti la potranno consultare online, scegliere la modalità di pagamento preferita e lasciare il proprio messaggio di auguri che verrà recapitato direttamente agli sposi insieme alla confezione di vini in regalo.

Lo confesso, come tutte le idee più provocatorie resto un po’ interdetta, combattuta tra il considerare questa iniziativa una trovata geniale e il sentirmi un po’ rattristata dal modo in cui a volte anche le evoluzioni più tristi della società vengano re-interpretate nel marketing. Sarà che ho ancora quest’ideale del “per sempre”, e infatti l’altare per ora resta parecchio lontano!
Di sicuro però sarebbe già un’idea per tutti quelli che si sposano già dopo aver convissuto o aver abitato a lungo per conto proprio. Una valida alternativa alla lista viaggio di nozze, per fare durare la luna di miele un po’ più a lungo.

About Slawka

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la LUISS Business School, l'Università di Salerno, la Fondazione E. Mach e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR) e Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli)

Lascia un commento

*