Mediastars: Il Cesarini Sforza Aquila Regale vince come miglior packaging

Come avrete notato evito categoricamente di parlare di premi. E di solito i comunicati stampa che ricevo riguardanti chissà quale premio vinto da un certo vino vengono (quasi)automaticamente cestinati. Non ho grande stima dei premi in generale, mettiamola così. Però parlo di Mediastars perché è un premio diverso, una specie di Gran Galà della Pubblicità ma dedicato a tutte le forme di advertising, online e offline, e la giuria è formata da tecnici pubblicitari. Il premio ha raggiunto la XIII edizione e ne parlo perché quest’anno a vincere il premio come miglior packaging è proprio un vino, la cuvée Cesarini Sforza Aquila Reale.

Ecco le motivazioni: “Un’immagine elegante e sofisticata di alta qualità, data da un’etichetta minimale che focalizza il marchio corporate e l’aquila. La capsula è caratterizzata da un codice colore bronzo metallizzato raffinato e prestigioso, coerentemente con il posizionamento del prodotto”. L’agenzia è la Rba Design con la creatività di Nicola Mincione.

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. l'Università di Salerno, lo IUSVE di Venezia e la Fondazione E. Mach. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR, seconda edizione nel 2017), Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli), e Marketing dei prodotti enogastronomici all'estero (2017, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli e Rita Lauretti).

Lascia un commento

*