vini-pregiati.it lancia un nuovo premio per i blogger

Mi è arrivata ieri pomeriggio notizia di un nuovo contest dedicato ai blogger residenti in Italia, ispirato a quello che rese famosa la sudafricana Stormhoek e organizzato da Vini-Pregiati. Mentre c’è chi si chiede se il blog funzioni ancora, e se pure il più recente Facebook abbia ancora senso, sono molto curiosa di vedere che tipo di riscontro avrà questo contest.

Per partecipare basta parlare di questo concorso sul proprio blog e inserire un link all’azienda. In palio due premi: il primo corrisponderà al primo numero estratto sulla ruota nazionale il giorno in cui verranno assegnati tutti i novanta numeri a disposizione tra gli aderenti all’iniziativa; il secondo verrà assegnato al post più originale. Si tratta in entrambi i casi di bottiglie di Nobile di Montepulciano e di Rosso di Montepulciano (+alcuni gadget).

Il regolamento completo dell’iniziativa lo trovate qui.

E vista la mia passione per la poesia ma soprattutto la mia nota sfortuna al gioco punto tutto sul secondo premio con un veloce haiku dedicato al concorso

Trepida attesa
Del Nobile in palio:
Dita incrociate.

About Slawka

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la LUISS Business School, l'Università di Salerno, la Fondazione E. Mach e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR) e Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli)

7 comments

Avevo letto questo post con interesse e poi lo avevo tenuto da parte, convinto di scrivere anche io qualcosa sul blog.

Però non so, è iniziativa che mi lascia un po’ perplesso. Cioè: tu scrivi un post e forse poi noi ti regaliamo un bottiglia di vino? Bello, ma certo non è cosa che lavora sulla profondità e sul lungo termine in termini di rapporti tra azienda e blog/persone/pubblici.

Tu cosa ne pensi?

Un caro saluto.

Jacopo, io la vedo un po’ così: sicuramente il modo migliore per far sì che si crei un vero rapporto tra chi parla di vino e chi lo produce è far degustare il prodotto. In questo senso l’esperienza di Stormhoek era stata vincente proprio perché aperta a tutti, con un budget prefissato dal numero massimo di adesioni possibili: tutti potevano pertanto degustare il vino e dare una loro opinione, anche negativa, sul prodotto. E ovviamente per un’azienda se si parla del proprio vino o di una proprio iniziativa l’impatto è diverso. Credo che su questo siamo tutti d’accordo, produttori e blogger.
In questo caso si è puntato a fare qualcosa di diverso (quindi apprezzabile) e anche divertente come criterio per il doppio criterio di selezione. Da un punto di vista “blogger” ho trovato l’iniziativa simpatica e ragionata, da un punto di vista “marketing”, per me la soluzione ideale, budget permettendo, sarebbe fare come ha fatto Stormhoek, e magari differenziarsi mettendo un premio speciale alla degustazione più originale (siamo tutti in Italia, e tante aziende offrono ospitalità – perché non mettere in palio un weekend in azienda?). Se qualcuno volesse mettere in pratica questa idea mi contattasse 😉

Jacopo il tuo dubbio è del tutto lecito.

Il contest è stato un tentativo. Ma il blog non è nato solo per questo: lo vogliamo proprio utilizzare come blog aziendale per comunicare cosa accade in vigna, in cantina, in amministrazione.

Slawka: sono d’accordo che dal punto di vista marketing l’iniziativa è poco efficace.. anche perchè ormai di contest se ne son visti e rivisti.

Riguardo il premio “weekend in azienda”, facendo anche agriturismo ci avevo pensato.
I nostri ospiti sono molto soddisfatti del connubio turismo+vino, facciamo fare un giro nelle vigne, nelle cantine, imbottigliamento. Infine facciamo degustare i nostri vini.

Prima vorrei però concludere questo contest per non accavallare troppo le cose.

Francesco, una domanda: il contest l’hai promosso solo a chi ha blog di vino? perché non provare con chi ha blog che parlano di altro? non per niente ma più vado avanti più noto che ci sono tanti appassionati di altro che lo sono anche di vino. Basti pensare il numero di wine e food blogger che sono su aNobii come me…

Ciao.. scusa se ti rispondo in ritardo!

Inizialmente sì, poi l’ho segnalato ai vari blog specializzati in contest.
Non sono andato molto avanti con le segnalazioni dirette per email perchè non mi sembra un buon sistema, ora voglio vedere se le iscrizioni ricominciano da sole, altrimenti seguo il tuo consiglio.

Lascia un commento

*