Uno spumante dalla veste preziosa e quadrata

Lo scorso Vinitaly Cantine Ceci ha presentato il primo spumante in una bottiglia quadrata. Si tratta di Otello Dry², un Blanc de Noir particolare che viene confezionato in una bottiglia che a tre centrimentri dalla base diventa quadrata (come richiamato dall’esponente del nome del vino). Un packaging in grado già da solo di far parlare di sé ma che in più è stato ora realizzato, in versione limitatissima e preziosa, grazie a una collaborazione con Rosato gioielli – Mariella Burani Fashion Group che ha vestito la bottiglia di gioielli come se il collo della bottiglia fosse il collo di una donna. Bottiglie destinate al mercato arabo e, pare, già tutte vendute.

Rivive il mito plutarchico di Rhea, madre di tutti gli dei, fonte della durata, che manifesta la sua potenza attraverso le mofidicazioni dei quattro elementi generatori del tutto, Afrodite, l’acqua, Hestia, il fuoco, Demetra, la terra ed Hera l’aria. I quattro elementi che si fondono insieme generando il quadrato, la sintesi perfetta“.

About Slawka

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la LUISS Business School, l'Università di Salerno, la Fondazione E. Mach e la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR) e Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli)

5 comments

Andrea, ottimo. Voglio dire… la qualità deve essere sempre la base su cui poi costruire, a livello di immagine. Purtroppo non tutti ne tengono conto, e come sappiamo ci sono ottimi prodotti comunicati male, e prodotti “così così” comunicati benissimo…

Simon, chissà se ci penseranno presto?

Lascia un commento

*