Comunicare il vino d’estate

Comunicare il vino d'estateD’estate fa caldo, certe volte davvero troppo. Così, i rossi che solitamente godono delle preferenze dei consumatori, cedono trono e scettro, seppur per poco, a bianchi e rosati. Come sempre, la merce non esposta, e in generale “non comunicata”, non si vende. Così affiorano dappertutto eventi e nuovi modi di comunicare il vino… in costume da bagno o pantaloncini corti. E le pagine delle riviste specializzate si popolano di proposte fresche, magari con le bollicine, cercando di fare tendenza e lanciare, o rilanciare, una certa tipologia. Impossibile fare una panoramica completa, tuttavia ci sono state alcune iniziative nel mondo della comunicazione estiva del vino, che si possono prendere a titolo esemplificativo. Continua a leggere il mio articolo su Tigulliovino.

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. l'Università di Salerno, lo IUSVE di Venezia e la Fondazione E. Mach. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR, seconda edizione nel 2017), Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli), e Marketing dei prodotti enogastronomici all'estero (2017, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli e Rita Lauretti).

Lascia un commento

*