Trasportare il vino in aereo II

Con le nuove restrizioni applicate su tutti i voli in Italia portare una bottiglia di vino in cabina non è più solo un problema per i voli da e per il Regno Unito. Allora come fare? Quali sono i modi per trasportare comunque le bottiglie in aereo senza che si rompano e rispettando comunque le regole?

Cito qui un commento di Roger apparso sul mio primo post su questa tematica :

“Vivendo in Cina, quando torno in Italia ne approfitto sempre per portarmi al ritorno almeno un paio di bottiglie di vino. Siccome in precedenza avevo avuto problemi proprio per il bagaglio a mano la soluzione che adotto, fino ad ora con successo, e; quello di metterle nella valigia grande ma con super protezione di carta da imballaggio, quella con i pallini di plastica x intenderci. Per adesso funziona! Ovviamente non contro i furti…”

Voi come fate? Qualsiasi suggerimento è più che benvenuto – così magari anche i produttori che cascano da queste parti potranno sapere cosa suggerire ai loro clienti stranieri…

Thx!

Foto di Melanie Kuipers

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. l'Università di Salerno, lo IUSVE di Venezia e la Fondazione E. Mach. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR, seconda edizione nel 2017), Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli), e Marketing dei prodotti enogastronomici all'estero (2017, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli e Rita Lauretti).

Lascia un commento

*