Mercato cinese: lo svuota-cisterne australiano

Steel tanksLa sovrapproduzione di vino australiano sembrerebbe aver trovato un nuovo sbocco, in Cina (via Decanter.com). I produttori australiani hanno individuato nell’emergente classe media cinese il target ideale per i propri vini, potendo contare sull’appeal di brand conosciuti a livello internazionali e ben rappresentativi di uno stile di vita “occidendale”.

Ovviamente tutto ciò in attesa che la Cina non riesca a soddisfare tutta la domanda interna da sola, così come avevo già accennato!

Consulente di comunicazione e marketing enogastronomico per aziende piccole e grandi. Docente presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. l'Università di Salerno, lo IUSVE di Venezia e la Fondazione E. Mach. Autrice di vari volumi tra cui i manuali Marketing del vino (2014, Edizioni LSWR, seconda edizione nel 2017), Marketing del gusto (2015, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli), e Marketing dei prodotti enogastronomici all'estero (2017, Edizioni LSWR, con Luciana Squadrilli e Rita Lauretti).

Lascia un commento

*